ITALIA - Sardegna - Cagliari

Una regione insolita che ti inebria dei suoi colori

  • Noleggio camper
  • 11 giorni / 10 notti
  • Solo Pernottamento


La pratica dell'”abitar viaggiando” offre una flessibilità senza eguali: permette di tracciare itinerari estremamente personalizzati e di modificarli a proprio piacimento, di organizzare una vacanza slow o una partenza all'ultimo minuto, di slegare la vacanza dalla stagionalità  in totale libertà ed autonomia. Se siete alla ricerca di un contatto diretto con la natura, i parchi nazionali e le loro attrezzatissime aree di sosta rappresentano una meta imprescindibile ed un'ottima occasione per scoprire l'incredibile biodiversità che caratterizza l'Italia. 
Situata al centro del Mediterraneo, con un territorio prevalentemente montuoso ma privo di alte vette, la Sardegna regala al visitatore un ambiente naturale unico, nello stesso tempo aspro e dolcissimo. Il mare regna incontrastato con i suoi colori e si insinua nelle calette tortuose, lungo le coste e le spiagge, nelle località più frequentate. Chi al mare preferisce la montagna potrà andare alla scoperta della regione del Gennargentu il più vasto complesso montano della Sardegna, con i suoi pittorici scenari dove la natura occupa un posto di primo piano. Molto ricca la flora e la fauna con i suoi mufloni, aquile reali, cervi sardi  e varie specie ormai sull’orlo dell’estinzione.
Tra le sue meraviglie, la Sardegna offre al visitatore i complessi nuragici sparsi su tutto il territorio, monumenti unici al mondo che testimoniano una cultura antica e ancora in parte misteriosa che va dal XV al VI secolo a C.  


Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Il percorso suggerito percorre una Sardegna insolita, ma ugualmente bella e ricca di testimonianze storiche e molto più selvaggia!.
Nulla è comunque vincolante perchè sarai tu a scegliere il percorso che vorrai fare!


GIORNO 1/2  Cagliari - Poetto
Visto che si arriva a Cagliari sarebbe meglio già approcciare una sosta al mare, a Poetto , per prendersi una giornata per visitare la città e magari farsi anche qualche bagno. Il Poetto è una spiaggia chilometrica meno esotica di altre ma comodissima, tanto più ora che è stata dotata della bella passeggiata, delle piste ciclabili e dei chioschi per prendere l’aperitivo o il "caffè  sur la plage”. C’è anche la possibilità di fare una bella passeggiata naturalistica lungo le saline e lo stagno, dove troverai la maggiore popolazione di fenicotteri del Mediterraneo. Per non parlare di Cagliari, una città di di riposanti aree verdi e di panorami, con un grande mercato del pesce, l’Orto Botanico, il Museo Archeologico veramente strabiliante.


GIORNO 3/4  Poetto , Pula, Chia, Porto Pino
Siamo diretti alla costa sudovest procedendo lungo mare. Arrivati a Pula, dietro la chiesetta di Sant’Efisio, luogo di destinazione della processione che ogni Primo Maggio parte da Cagliari, c’è l’area archeologica di Nora, una città prima punica e poi romana oggi in parte sommersa dal mare, che merita una visita e offre scorci molto suggestivi. Fra la chiesa di Sant’Efisio e Nora c’è la spiaggia, e che gode il vantaggio di essere riparata quando altre spiagge sono battute dal vento. A Chia ci sono varie spiagge da Su Giudeu o Cala Cipolla oppure, oltre Perda Longa, Tuerredda. Arrivati a Porto Pino, dove c’è un bel campeggio, potrai accedere ad una spiaggia giustamente famosa per le magnifiche dune bianchissime


GIORNO 4/5 Porto Pino - Sant’Antioco 
Lasciando Porto Pino ci si avventura verso Sant’Antioco, sull’isola omonima che si raggiunge con un semplice ponte. Per aggiungere Carloforte, l'sola famosa per la produzione di un tonno di qualità eccellente, bisogna prendere il traghetto e magari col camper è scomodo: io invece ti consiglierei di trovare un campeggio sull’isola di Sant’Antioco  dove potrai visitare il museo archeologico – che è il terzo più importante della Sardegna ed è molto bello – e i resti fenici, il tophet, il cronicario, la necropoli, e magari un nuraghe o due, fare il bagno a Maladroxia . Il giorno dopo con calma, prenderai il traghetto a Calasetta ed andrai comodamente a Carloforte e girare il paese a piedi abbuffandoti di tonno e sperimentando la cultura di una delle varie comunità alloglotte della Sardegna: ti consiglierei di prenotare un’escursione in barca, dove spesso si pesca e… si mangia direttamente e comunque potrai esplorare le cale della zona.


GIORNO 6 Sant’Antioco -Cala Domestica - Bugerru
La direzione è obbligatoria e tutto quel che devi fare è costeggiare il mare e scegliere quale spiaggia ti ispiri e dove ti vuoi fermare. Si susseguono inizialmente Gonnesa (con una marina chilometrica che man mano cambia nome: partendo da Monteponi trovi Funtanamare, Plag’e mesu, Porto Paglia), Nebida (con la possibilità della visita alla Laveria Lamarmora) e Masua, lungo una costa paesaggisticamente da urlo che termina con Cala Domestica.
Attorno alla spiaggia ci sono delle dune punteggiate da macchia mediterranea. Cala Domestica si trova in un’ex zona mineraria: rimangono visibili le rovine degli edifici delle vicine miniere, i magazzini e i depositi dei minerali che aspettavano di essere imbarcati, ma anche gallerie, come quella che conduce alla cosiddetta Caletta, una spiaggia riparata e molto intima, nella quale si trova la foce di un torrente. Di fronte, sulla penisola calcarea che volge a sud, si può ammirare la torre spagnola. Nel primo pomeriggio ci si può portare all’ingresso della più importante opera della grande miniera di Planu Sartu che, senza alcun dubbio, è la Galleria Henry. Posta a 50 metri sul livello del mare, al di sopra dell’abitato di Buggerru, attraversa per circa un chilometro l’altopiano di Planu Sartu. Questo ingegnoso sistema, grazie ad una avveniristica rete ferroviaria, soppiantò in un baleno i lenti e costosi trasporti con i muli e altri animali da soma. La galleria è una sorta di suggestivo labirinto: messa in sicurezza e dotata di indicazioni, la sua unicità è costituita da un perpetuo rapporto con la falesia sul mare che avviene per mezzo di gallerie minori e camminamenti scolpiti, come finestre ideali, nella roccia. Attraverso queste aperture luminose che si alternano con il buio del sottosuolo, possiamo gustare viste suggestive della costa a strapiombo sul mare e panorami mozzafiato.


GIORNO 7 Buggerru –  Dune di Piscinas – Area Arch. di Tharros   km.150
Per prima cosa  si va a passeggiare per le dune di sabbia di Scivu. La formazione dei sistemi dunali della Costa Verde, viene attribuita all’abbassamento, di varie decine di metri, del livello del mare avvenuto nel periodo delle glaciazioni; il fenomeno ha comportato l’emersione di vasti tratti di litorale sabbioso che la forza dei venti, Maestrale e Libeccio, hanno trasportato, accumulato e modellato verso l’interno. Nell’interno i cumuli di sabbia, trasportati dalla forza del Maestrale, vengono consolidati ed ottengono stabilità grazie all’intricato reticolato formato dalle radici di splendidi ginepri secolari, dello sparto pungente e della gramigna, che, sotto il sole, rinunciando all’acqua e piegati dal vento come in un inchino, hanno trovato il loro ambiente. Dopo aver passeggiato a piedi nudi in questo mare di sabbia, ci dirigiamo verso l’area archeologica di Tharros, verso la penisola del Sinis.


GIORNO 8 Zona Archeologica di Tharros –  Bosa  km.80
Di prima mattina si visiterà l’area archeologica: l’antico insediamento di Tharros sorge all’estremità della penisola del Sinis. Si dispiega nel golfo di Oristano su una sorta di anfiteatro naturale delimitato a Nord dalla collina di Su Murru Mannu, a Ovest da quella della torre di San Giovanni e a Sud dall’istmo che collega quest’ultima al promontorio di Capo San Marco. Tharros fu fondata verso la fine dell’VIII secolo a.C. e venne abbandonata attorno all’anno 1050 d.C. per dare origine ad Aristiane, l’attuale Oristano.


GIORNO 9 Bosa
Intera giornata dedicata ad escursioni locali, Trenino Verde, visita di Bosa, escursione a cavallo a tua scelta: a bordo del Trenino Verde, sulla carrozza d’epoca Bauchiero (classe 1913)il treno inizia la sua corsa lungo l’altipiano basaltico addentrandosi in territori segnati dall’antica tradizione pastorale. Sosta all’antica abbazia cistercense di S. Maria di Corte, datata al 1147 e considerata fra le più antiche d’Europa; poi si prosegue fino alla stazione di Tresnuraghes per la degustazione dei prodotti tipici (pane, formaggio, ricotta salsiccia ecc.); il treno continua la sua corsa in un susseguirsi di paesaggi dominati dai famosi vigneti di Malvasia scendendo lentamente sulle suggestive curve delle colline che circondano Bosa. Dopo aver costeggiato l’arenile e il golfo di Bosa si giunge al capolinea, la stazione di Bosa Marina per l’aperitivo con la tipica Malvasia. In questa località diversi scavi archeologici hanno portato alla luce i resti di un insediamento tardo romano (circa una ventina di ambienti abitativi, realizzati con i materiali ricavati demolendo un nuraghe, i cui resti ancora sono presenti nel sito), con annessa necropoli: di particolare interesse è il sito delle vasche, scavate con cura nella roccia e presumibilmente utilizzate per la concia delle pelli; un fortino militare della Seconda Guerra Mondiale, in ottime condizioni, ed alcune abitazioni pastorali risalenti ai primi del ‘900 documentano ciò che resta di epoche successive. Il paesaggio intorno è estremamente suggestivo, tra le rocce e la vegetazione delle scoscese montagne costiere, sulle cui cime è possibile scorgere il volo dei Grifoni.


GIORNO 10  Bosa - Oristano
Siamo ormai in fase di rientro e quindi è preferibile, per cercare una strada alternativa rientrare  nell’entroterra  passando per Macomer, il cui centro storico, case antiche ricordano il dominio spagnolo. Al periodo eneolitico (inizio II millennio a.C.) risalgono le quattro domus de Janas scavate nella pietra calcarea della necropoli di Filigosa, che ha dato il nome alla cultura di Filigosa-Abealzu. Alle pendici della stessa altura c’è il nuraghe Ruju con un’unica torre di 13 metri di diametro. È una delle innumerevoli testimonianze nuragiche della cittadina, tra cui spiccano il complesso sepolcrale di Perdas de Tamuli, la tomba di Giganti di Puttu ‘e Oes e, soprattutto, l’imponente nuraghe Santa Barbara. Lungo la strada di ritorno possibilità di fermarsi al Parco Archeologico di Santa Cristina; esteso per 14 ettari, nel territorio del comune di Paulilatino, comprende diverse aree di interesse: archeologico, storico ed ambientale. Nel parco sono presenti anche il villaggio nuragico, la chiesa campestre di Santa Cristina, una vasta area con numerosi olivi secolari. Una visita a quest’area rappresenta una bellissima esperienza, per chi ama conoscere la storia della Sardegna, ma anche per chi ama le escursioni e il trekking, in quanto il territorio del Parco è meraviglioso. La città di Oristano è ricca di monumenti, tra cui la Cattedrale di Santa Maria Assunta, edificata nel 1200 e rimaneggiata in chiave barocca nel Settecento e la Chiesa di San Francesco, e poi Piazza Eleonora dove si trova il monumento di marmo del 1881 dedicato ad Eleonora d’Arborea, che guidò Oristano e promulgò la Carta de Logu, considerata uno dei primi esempi di costituzione al mondo.


GIORNO  11 Oristano - CagliarI
Oggi si dovrà riconsegnare il camper entro le 11

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 16/06/19 al 19/07/19
A1 Motorhome Urban Plus x 2 persone x 11 gg.a partire da
€ 1270
dal 16/06/19 al 19/07/19
A2 Motorhome Family Standard x 4 persone x 11 gg. a partire da
€ 1590
dal 16/06/19 al 19/07/19
A3 Motorhome Family plus x 6 persone x 11 gg a partire da
€ 1650
dal 20/07/19 al 31/08/19
A1 Motorhome Urban Plus x 2 persone x 11 gg.a partire da
€ 1485
dal 20/07/19 al 31/08/19
A2 Motorhome Family Standard x 4 persone x 11 gg. a partire da
€ 1950
dal 20/07/19 al 31/08/19
A3 Motorhome Family plus x 6 persone x 11 gg a partire da
€ 2050
dal 01/09/19 al 14/10/19
A1 Motorhome Urban Plus x 2 persone x 11 gg.a partire da
€ 1270
dal 01/09/19 al 14/10/19
A2 Motorhome Family Standard x 4 persone x 11 gg. a partire da
€ 1590
dal 01/09/19 al 14/10/19
A3 Motorhome Family plus x 6 persone x 11 gg a partire da
€ 1650
dal 15/10/19 al 22/12/19
A1 Motorhome Urban Plus x 2 persone x 11 gg.a partire da
€ 880

Supplementi

dal 07/01/19 al 31/01/20
Apertura pratica obbligatoria comprensiva di: prenotazione camper, pulizia esterna del camper, puli
€ 125
dal 07/01/19 al 31/01/20
camping set costo a noleggio
€ 40
dal 07/01/19 al 31/01/20
Navigatore con deposito a garanzia di € 200
€ 60
dal 07/01/19 al 31/01/20
seggiolino per bambini fino a 135 cm
€ 22
dal 07/01/19 al 31/01/20
seggiolino per bimbo oltre i 135 cm.
€ 11
dal 07/01/19 al 31/01/20
Set per bagno a persona
€ 18
dal 07/01/19 al 31/01/20
Set per letto a persona
€ 50
dal 07/01/19 al 31/01/20
Set x cucina per noleggio
€ 40
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

La quota comprende:
-Noleggio camper
-Chilometraggio illimitato
- Guidatore aggiuntivo
-VAT o tasse locali
-Assicurazione su collisione con € 1500 deducibili per incidente o danneggiamento
-Assicurazione di responsabilità civile con un limite globale di indennità di 100 milioni €
-Programma di mobilità Fiat + servizio di emergenza
- Pacchetto sicurezza Dethleffs
- Tenda
-Pacchetto di sicurezza
-Aria condizionata in cabina di guida
-Portabiciclette ( non adatto a Ebikes)
-Pulizia esterna
-2 bombole di gas
-Zeppe di bilanciamento
-Cavo CI
-Avvolgicavo
-Prodotti chimici WC
-Tubo dell’acqua


 La quota non comprende: 
- Assicurazione medica di base ed annullamento viaggio
- Attrezzatura per letto e bagno ( Asciugamani, cuscini , lenzuola, coperte…)
- Attrezzatura cucina
- Apertura pratica obbligatoria 125 euro, comprensiva di: prenotazione camper, pulizia esterna del camper, pulizia interna del camper, controllo tecnico,consegna e reperibilità 7 giorni su 7 dalle 8,00 alle 18,00
- Trasferimenti ed escursioni (possibili su richiesta e a pagamento)
- Quota di iscrizione euro 40 a persona
- Il volo andata e ritorno dall'Italia (richiedeteci la nostra miglior tariffa)
- I pasti e le bevande
- Pedaggi, campeggi e parcheggi
- Multe
- Eventuali ingressi a parchi, musei o attrazioni e campeggi
- Giorno extra di noleggio in caso di tardiva consegna

Importante: Carta di Credito
Per poter ritirare il camper è indispensabile fornire una carta di credito VISA-MasterCard, American Express (non Elektron) intestata all’intestatario della prenotazione. La carta deve avere una validità residua di 6 mesi oltre la data di consegna del mezzo.


Importante: guidatore aggiuntivo
Ogni guidatore aggiuntivo dovrà possedere una carta di credito intestata a proprio nome, da mostrare all'ufficio di noleggio al momento del ritiro del veicolo. Età minima del guidatore 21 anni con un’esperienza di guida da più di 2 anni


Minimo di noleggio:
Nei periodi di bassa e media stagione il minimo dei giorni di noleggio è 5
In alta stagione( luglio-agosto) il minimo dei giorni è 7
Nel periodo natalizio il minimo dei giorni è 7


Assistenza: 24h


Assicurazione di base inclusa: 
Assicurazione di base contro furto e Terzi con franchigia di€ 1500


Tassa per noleggio “ONE WAY”
(Il cliente prende il camper in una città e lo rilascia in un’altra) Da richiedere all'atto della prenotazione


Deposito Cauzionale
Il deposito cauzionale di € 1500 per gli eventuali danni arrecati al veicolo è necessario. Tale deposito è dato dal fermo della cifra in carta di credito che verrà rilasciata nel momento della riconsegna del mezzo


SCONTI PER PERIODI DI NOLEGGIO LUNGHI:
21-30  giorni  -3%
più di 30 giorni -5%

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

Condizioni di noleggio:
La maggior parte dei camper offre la possibilità di convertire facilmente il gruppo di posti per ottenere un letto. Ad esempio un veicolo ad alcova può avere 2 letti sopra la cabina di guida, 2 nella parte posteriore e 2 su un gruppo di sedili convertito - ma solo 4 persone possono essere trasportate, perché i sedili devono sempre avere le cinture di sicurezza e devono affrontare la guida direzione.


Tipo di mezzi
URBAN PLUS adatto per due persone
FAMILY STANDARD adatto per 4 persone
FAMILY PLUS adatto per 6 persone


Per il rilascio del camper a noleggio è assolutamente necessario essere in possesso di carta di credito (non electron). Non sono accettate alternative né in contanti, né assegni, che traveller cheques. La carta deve avere una validita' di minimo 6 mesi calcolata dalla data di restituzione del camper.
- Al momento del noleggio viene richiesto un deposito restituibile alla consegna del veicolo (carta di credito)di € 1500
- Ciascun guidatore deve avere la propria carta di credito (anche in qualità di 2°/3° guidatore per lo stesso veicolo noleggiato)
- Per il noleggio del camper è necessario aver compiuto i 21 anni, ed essere in possesso della patente di guida da almeno 2 anni
- I veicoli possono essere ritirati dal lunedì al sabato tra le 14:00 e le 17:00. Possono essere restituiti dal lunedì al sabato tra le 9:00 e le 11:00
In caso di cancellazione o cambi per prenotazioni confermate, le spese saranno come segue:
- fino a 50 giorni dalla partenza pagamento di una Fee di € 300
- 49 giorni a 15 giorni prima della partenza 50%
- meno di15 giorni a 1 giorno prima della partenza 80%
- giorno di partenza o no-show 95%


AVVISO: in considerazione della grande richiesta di campers nei mesi estivi, si consiglia la prenotazione con largo anticipo.


Documenti necessari: Carta d’Identità

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!